I fiordi norvegesi sembrano dei laghi azzurri. In realtà sono bracci di mare di acqua salata, che si sono formati durante una successione di ere glaciali, dovute all’erosione dei ghiacciai. Profonde insenature, lunghe anche centinaia di chilometri, che si incuneano nell’entroterra, tra montagne imponenti e cascate che li sovrastano, creando così dei paesaggi incantati e suggestivi.

Fiordi norvegesi: dove si trovano

I fiordi sono una delle principali attrazioni della Norvegia, che ne vanta più di mille lungo la sua costa frastagliata. Tra i più famosi ci sono il Geirangerfjord e Nærøyfjord nella zona sud-ovest, che nel 2005 hanno ricevuto lo status di Patrimonio Mondiale dell’Umanità dell’UNESCO. Ma ci sono anche l’Hardangerfjord, il Nordfjord e il Sognefjorden, lungo ben 204 chilometri. I più belli e i più noti, proprio come quest’ultimi citati, e si trovano tutti nella zona sud-occidentale del Paese, che conosciuta anche come la Norvegia dei fiordi. Anche nella zona settentrionale ce ne sono di suggestivi, come il Trollfjorden. Paesaggi intatti, selvaggi e fiabeschi, che si possono esplorare grazie ad escursioni in montagna o sui ghiacciai, oppure navigando sulle acque dei fiordi, non solo in crociera, ma anche con kayak, SUP e traghetti elettrici.

Fiordi norvegesi: come e quando visitarli

Per ammirarli con calma e visitarne diversi e godersi con tutti i confort l’incredibile panorama naturale, si può prenotare una crociera. Per raggiungere i vari porti di partenza, si può prendere un volo da Milano o da Roma, che arriva direttamente a Bergen, in Norvegia, oppure a Copenaghen, in Danimarca. C’è anche il volo per Amburgo, in Germania, da cui si prende un pullman e dopo circa in un’ora e mezza si giunge al porto tedesco di Kiel. Il periodo migliore per visitarli va da maggio a settembre, quando le temperature sono più miti e si hanno a disposizione più ore di sole. Un viaggio che va fatto almeno una volta nella vita, per sentirsi come dei moderni Vichinghi.

Fiordi norvegesi: quali scegliere

Da sud a nord, ecco quali sono quelli i fiordi più belli da visitare, con i loro pittoreschi villaggi e le escursioni da provare.

Lysefjord, un fiordo da ammirare anche dall’alto

Preikestolen, il Pulpito, © iStock

Significa “fiordo di luce” e tra i fiordi della costa occidentale della Norvegia è il più meridionale. Si trova a Ryfylke, nella regione di Stavanger, ed è lungo circa 42 chilometri, con pareti rocciose che cadono a picco.

Tra le escursioni da provare c’è il Preikestolen, il Pulpito, una delle principali attrazioni naturali norvegesi. È uno dei punti panoramici più famosi al mondo e per godersi la vista a picco sul fiordo dall’alto di questa celebre formazione rocciosa di 604 metri di altezza, si impiegano circa 4 ore di sentiero di trekking moderatamente impegnativo. Una curiosità: qui è stata girata una delle scene più spettacolari del film “Mission Impossible-Fallout” con Tom Cruise.

Altri punti panoramici sono il famoso Kjeragbolten, un masso incastonato in una fenditura della montagna Kjerag, un trekking adatto agli escursionisti più esperti, e il Flørlitrappene, la scalinata in legno più lunga del mondo con 4.444 gradini. In meno di due ore sarete a 740 metri d’altezza sopra il fiordo e il panorama spettacolare che si aprirà davanti ai vostri occhi ripagherà la fatica.

Hardangerfjord, uno dei fiordi più lunghi della Norvegia

Hardangerfjord © iStock

È il secondo fiordo più lungo del Paese, con 179 chilometri di lunghezza, che parte dall’Oceano Atlantico, a circa 80 chilometri da Berger, e arriva fino al parco nazionale dell’Hardangervidda.

Tra le attrazioni naturalistiche da visitare c’è il Trolltunga, o Lingua del Troll, una delle formazioni rocciose più famose norvegesi, che si trova al Sørfjord, uno dei bracci secondari più lunghi di questo fiordo. Per arrivare in cima a questa “lingua” che spunta della montagna bisogna percorrere circa 14 chilometri ed è un’escursione consigliata a chi è esperto di trekking. Sull’altro lungo braccio del fiordo, Eidfjord, troverete la cascata Vøringsfossen, con un’altezza di 182 metri.

Questo fiordo appare nel suo massimo splendore quando è primavera, grazie alla fioritura dei meli e frutteti che punteggiamo i ripidi pendii che lo avvolgono. Non a caso è il centro della produzione norvegese di sidro, lo “champagne nordico”, da assaggiare prima di ripartire.

Sognefjord, il “re dei fiordi”

Sognefjord © iStock

Significa “fiordo dei sogni”, è il più lungo e più profondo fra le centinaia di fiordi norvegesi. Esteso 204 chilometri e profondo 1308 metri è un fiordo da record. Qui la natura sembra un bellissimo dipinto, con un panorama che trasmette quiete e serenità. Lungo questo fiordo incontrerete idilliaci paesi, come ad esempio Vikøyri, Solvorn, Sogndal e altri ancora, che regalano scorci mozzafiato, tra scogliere e montagne. Tra le escursioni da non perdere c’è quella nella valle di Utladalen, dove potrai vedere Vettisfossen, la cascata a caduta più alta di Europa, con un salto di 275 metri.

Sognefjord si dirama in tanti altri piccolo fiordi, come il Aurlandsfjord, il suo braccio principale, e Nærøyfjord, inserito anche esso dall’Unesco nella lista dei siti Patrimonio dell’Umanità.

Nærøyfjord, il fiordo patrimonio dell’UNESCO

Naerøyfjord © iStock

Difficile da pronunciare, ma di una bellezza che lascia senza fiato, questo è il ramo più spettacolare e selvaggio del Sognefjord, inserito nella lista dei patrimoni dell’umanità dall’UNESCO.

Circondato da pareti di roccia ripide di imponenti montagne che raggiungono i 1800 metri, è lungo 18 chilometri e ha anche un’altra particolarità: è il fiordo più stretto del mondo, arrivando ad una larghezza di soli 250 metri in alcuni punti. Alla fine del fiordo troverete il villaggio di Gudvangen, da dove partono diverse escursioni, come il tour guidato in kayak e la visita al villaggio vichingo di Njardarheimr, una riproduzione fedele che mostra come vivevamo gli antichi navigatori nordici, interpretati da attori di tutte le età con i tipici vestiti tradizionali. Potrete assaggiare anche la loro cucina, come il pane appena sfornato servito con salmone o salsiccia e la crema acida all’aglio.

Ad Aurlandsfjord, alla scoperta del villaggio fiabesco di Flåm

Flåm © MSC

Questo fiordo, lungo 29 chilometri, è uno dei bracci del Sognefjord ed è conosciuto per il delizioso paesino di Flåm, circondato tra montagne di fitte foreste che si inerpicano verso il cielo. È un villaggio famoso per il suo splendido porto, la chiesa del XVII secolo e la sua famosa ferrovia panoramica, la Flåmsbana, una delle linee ferroviarie più scenografiche della Norvegia

Non perdete l’occasione di salire a bordo del treno e di godervi il viaggio comodamente seduti, tra strade ripide e tunnel, per scoprire la spettacolare bellezza della natura. Percorrete un tratto della ferrovia di Flåm e Kjosfossen, 20 chilometri dentro a verdi carrozze fino alla stazione di Myrdal sulla linea ferroviaria di Bergen. Sarete circondati da un paesaggio selvaggio e affascinante. La roccia è stata scavata da fiumi che formano gole e solchi e cascate che volano giù da salti vertiginosi e, di tanto in tanto, si incontrano fattorie di montagna, dove si pratica l’allevamento e si producono ottimi formaggi. Si fa anche una breve fermata all’imponente cascata di Kjosfossen, che si getta nel vuoto con un salto di 93 metri. In alternativa, potete approfittate di una escursione in gommone o in kayak nelle acque che circondano il piccolo porto.

A Geirangerfjord, per visitare Hellesylt

fiordi norvegesifiordi norvegesi
Hellesylt © iStock

Anch’esso patrimonio UNESCO, si trova nel comune di Stranda. Molto stretto e circondato da montagne ripide da cui sgorgano alte cascate, che si tuffano nel fiordo. Lungo 15 chilometri, è un ramo Sunnylvsfjorden e alla sui testa si trova il villaggio di Hellesylt, un paesino da fiaba immerso nella natura.

Qui le escursioni da provare non mancano. Per osservarla dall’alto e ammirare il fiordo si può percorre la ripida Strada delle Aquile (Ørnevegen), dove si trovano due punti di osservazione privilegiati – Dalsnibba, a 1500 metri d’altezza, e Flydalsjuvet con terrazze che si aprono sulla valle glaciale – circondati da vette imponenti.

Percorrendo la Ørnesvingen, oltre a Geiranger e il fiordo, la cascata delle Sette sorelle (De syv søstrene) offre uno spettacolo meraviglioso. Se invece volete fare una passeggiata a piedi non troppo impegnativa, si può percorrere la costa sud del fiordo fino ad arrivare a Homlong.

Per conoscere la gastronomia locale potete visitare una delle fattorie di montagna. Come la Herald Mountain Summer Farm, una realtà funzionante dal XVIII secolo che ancora oggi produce formaggi caprini bianchi e marroni, che potete assaggiare con una degustazione. C’è anche una caffetteria, dove si posso provate piatti tipici, come il “rjomegraut” (porridge di panna acida), prosciutto crudo e capretto.

Da non perdere è l’escursione al bellissimo ghiacciaio di Briksdal (Briksdalsbreen), uno dei più singolari d’Europa, per il suo “comportamento” anticonformista per espansione ed erosione, che fa parte del Parco nazionale del ghiacciaio Jostedalsbreen.

A Romsdalsfjord, per conoscere la “Città delle rose”

fiordi norvegesifiordi norvegesi
Il Porto di Molde © iStock

Per chi naviga su questo fiordo –lungo 88 chilometri, è il nono fiordo più lungo della Norvegia-, non va persa l’occasione di vistare Molde, conosciuta come la “Città delle rose”, grazie alla varietà di roseti che possiede. Oltre a fare un tour panoramico delle principali attrazioni della città, potete fare del trekking sui monti Vadren, che regalano uno strepitoso panorama sulle cime innevate e sul Romsdalsfjord con le sue piccole isole. Per chi vuole conoscere l’affascinante vita dei Vichinghi, c’è l’escursione all’isola di Haholmen.

Fiordi norvegesi a bordo di Euribia MSC Crociere

Il modo migliore per ammirare i fiordi norvegesi e quanto descritto finora? Scoprirli a bordo di una nave da crociera.  Se avete voglia di regalarvi una vacanza per scoprire questi panorami meravigliosi e paesaggi spettacolari, magari riuscendo a vivere anche le esperienze uniche del sole di mezzanotte e dell’aurora boreale, potete prenotare con MSC Crociere, il terzo brand crocieristico al mondo, navigando sulla Euribia. (Tutte le informazioni QUI). 

Battezzata lo scorso giugno, è la nave da crociera più efficiente al mondo dal punto di vista energetico, tanto da registrare un importante record nel settore, che ha dimostrato la possibilità di viaggiare a zero emissioni nette di gas serra grazie all’uso di bio-GNL rinnovabile. Una nave progettata pensando al futuro, con le tecnologie ambientali più moderne al mondo, tra cui sistemi avanzati di trattamento delle acque reflue, di gestione dei rifiuti e di depurazione dei gas di scarico. Un ulteriore passo di MSC Crociere verso l’obiettivo di zero emissioni nette nel 2050.

MSC Euribia © MSC

Il suo nome è stato scelto ispirandosi all’antica dea Eurybia, che sfruttava i venti, il tempo atmosferico e le costellazioni per dominare i mari. Con ben 19 ponti, 331 m di lunghezza, 43 metri di larghezza, 73,6 di altezza, 2.419 cabine e 35.000 m2 di spazio pubblico, può ospitare 6300 passeggeri. Ha inoltre una silhouette unica, grazie a un’esclusiva opera d’arte creata per lo scafo della nave dall’artista tedesco Alex Flaemig, che si ispira al mare e al suo importante ecosistema marino.

fiordi norvegesifiordi norvegesi
MSC Euribia © MSC

Fiordi norvegesi: una crociera per tutta la famiglia

La 22esima nave di MSC Crociere è pensata per offrire una vacanza ideale anche per tutta la famiglia. Troverete ben 7 sale completamente dedicate ai bambini e ai ragazzi di diverse fasce d’età e un’infinità di opzioni di divertimento e attività dal vivo dedicate all’intrattenimento, sia per i più piccoli che per gli adolescenti. La crociera nei Fiordi norvegesi dura una settimana, con due giorni di navigazione in mare, durante i quali ci si può rilassare a bordo piscina oppure partecipare alle tantissime attività organizzate, dall’alba al tramonto. E la sera non mancano mai spettacoli emozionanti a cui assistere. A bordo  ci sono tanti ristoranti tematici da provare, e il market place con un ricco buffet sempre a disposizione degli ospiti.

Per tutte le altre informazioni: sito MSCcrociere.it

Vuoi rimanere sempre aggiornato sul mondo dei viaggi?

Dove Logo

Vuoi rimanere sempre aggiornato sul mondo dei viaggi?

Registrati alla
Newsletter di Dove!

Ogni settimana riceverai i migliori contenuti per te!

 

DoveViaggi è anche su Whatsapp. Clicca qui  per iscriverti al canale ed essere sempre aggiornato

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *